PIA CAMAGNA, MEDICO VOLONTARIO DELL'ASSOCIAZIONE ENRICO CUCCHI

Foto

Venerdì mattina h 7:45.

Salgo le scale dell'Ospedale (che nostalgia il "vecchio scalone"), apro la porta dell'UOCP dove trovo i colleghi medici ed infermieri delle Cure Palliative.

Ci si da le consegne, si parla delle persone che riceveranno la nostra visita, si dividono i compiti e via... si parte.

Quante centinaia, anzi migliaia di volte, si è ripetuto questo "rito".

Uno può dire: "ma che monotonia, non si ci stanca di tale routine?".

No, non c'è monotonia, non c'è routine nel nostro lavoro!

Non so mai cosa succederà dietro l'uscio dove sto entrando; dopo anni e anni che entro in casa di malati e delle loro famiglie ho sempre il desiderio di aprire in fretta quella porta, pervaso però da quel senso di timore che viene dall'incognito.

Che bello quando trovo in un paziente serenità e gioia perchè non ha più dolore, perchè respira meglio, perchè è riuscito a mangiare o a giocare col nipotino!

Che tristezza quando invece i sintomi sono peggiorati, la consapevolezza di aver iniziato un cammino senza ritorno è sopraggiunta!

Terapie, medicazioni, parole, ascolto, sorrisi, lacrime, emozioni, sentimenti... ne è piena la mia giornata e con entusiasmo domani... si riparte.

Pia, medico volontario dell'Associazione Enrico Cucchi

Come sostenerci

Per sostenere l'Associazione basta effettuare un versamento sul conto corrente bancario:

43211

c/o UBI Banca - Sede di Tortona piazza Duomo

IBAN IT 71 R 03111 48670 0000 0004 3211

Se vuoi destinare il 5 per mille nella prossima dichiarazione dei redditi, metti la tua firma nell'apposito riquadro "Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative.." e scrivi il numero di Codice fiscale della Associazione:
94012020064


ATTENZIONE
L'Associazione non effettua la raccolta fondi "porta a porta", cioè non ha incaricati che vanno di casa in casa a raccogliere contributi. Nel caso dovesse succedere, stanno tentando di truffarvi.
Denunciate subito la truffa chiamando la polizia (113) o i Carabinieri (112) e l'Associazione.

Le raccolte fondi ed i banchetti informativi che potete trovare in strada sono sempre segnalati in anticipo con articoli sulle pubblicazioni locali e sul nostro sito.